Zentè: il ruolo del tè nella tradizione cinese

Zentè nasce da un’idea di Qiuxiu Cristina Hua. Mossa dal suo amore per la cultura tradizionale cinese decide di aprire la sua Sala da tè a Prato, in Toscana, creando un luogo di pace e tranquillità in cui potersi rilassare gustando dell’ottimo tè.
Il tè è la bevanda nazionale cinese, che possiede molteplici proprietà benefiche per la salute, ma è anche simbolo della cultura e della storia della Cina.
Qiuxiu Cristina Hua ci racconta l’importanza che questa bevanda ricopre ancora oggi.

Potrebbe raccontarci brevemente la storia di Zentè? Com’è nata l’idea di questo progetto?

La nascita di Zentè è dovuta alla mia necessità di poter ritrovare in Italia la mia cultura tradizionale cinese e di poterla fare conoscere agli italiani. La filosofia Zen e il sono due concetti strettamente legati. Attraverso il tè voglio cercare di trasmettere alle nuove generazioni cinesi nati in Italia, l’importanza delle proprie radici e agli italiani la bellezza che racchiude questa bevanda magica e tutta la storia che c’è dietro.

Che posto occupa il tè nella cultura e nella tradizione cinese? Ha la stessa importanza nella società di oggi?

Il tè in Cina viene considerato uno dei sette beni indispensabili della vita: legno, riso, olio, sale, salsa, aceto e tè. Il tè per noi non è solo una bevanda salutare, ma ingloba in sé storia, arte, letteratura e filosofia.
Nella società di oggi, il tè è ancora un’abitudine quotidiana, venuta a mancare nel passato solo nei periodi di guerra e povertà.

Nella vostra Sala da tè, nella città di Prato, organizzate molti corsi ed eventi per avvicinare le persone alla cultura cinese. Potete parlarci di queste attività?

Sì, abbiamo corsi di calligrafia e lezioni di degustazione del tè. I corsi di calligrafia sono guidati dal maestro Fang, calligrafo e pittore professionista. La lezione di degustazione consiste in una mia dimostrazione dell’arte del tè 茶艺, una breve introduzione sulla cultura del tè ed infine una degustazione di 3 tè differenti, scelti in base alle esigenze dei clienti.

In progetto c’è un ampliamento dei corsi per il tè per principianti e professionisti in collaborazione con un’istituzione cinese, grazie alla quale posso rilasciare agli studenti l’attestato di partecipazione con valenza istituzionale. Sarà un percorso di approfondimento ben strutturato e con date prefissate. Sarà mia premura informarvi quando inizieranno ufficialmente.

Di solito facciamo anche degli eventi per le festività più importanti cinesi. Per la scorsa festa di metà autunno o festa della luna 中秋节 abbiamo preparato un piccolo evento dove gli ospiti hanno avuto l’opportunità di indossare i vestiti tradizionali cinesi e assaggiare i dolcetti della luna abbinati con i diversi tè. Ho cercato di creare un’atmosfera tipicamente tradizionale, accompagnando la serata con la delicata musica dell’arpa cinese古琴.

Il 1° febbraio è stato celebrato il Capodanno cinese 春节. Per l’occasione, il 28, 29 e 30 gennaio la sala da tè è stata utilizzata per la realizzazione dei tradizionali distici cinesi chunlian 春联con il maestro Fang.
Tutti sono stati invitati ad aiutarlo nella realizzazione, con la possibilità di acquistarli anche dopo. E ovviamente non sono mancati tè e musica!

Circa ogni mese organizzo un open day, che prevede l’assaggio libero di 3 tè sempre diversi.

Quest’anno, secondo il calendario cinese, sarà l’anno della tigre. C’è una varietà di tè che abbinereste a questo segno?

La produzione del tè cinese segue le condizioni climatiche e le domande del mercato, non ha nulla a che vedere con lo zodiaco. Ciò nonostante, potrebbe esserci qualche produttore che produca un tè per commemorare la tigre. Questo però non fa parte della tradizione.

Da cosa si riconosce un tè di alta qualità?

Questa è una domanda a cui non si può rispondere in poche parole, poiché tè diversi hanno standard differenti. In generale però possiamo dire che ci sono 4 punti a cui fare riferimento per capire la qualità di un tè:
1) Aspetto delle foglie essiccate: devono essere integre e le dimensioni pressoché uniformi
2) Colore dell’infuso: deve essere limpido, pulito, luminoso (ogni tè ha un suo colore)
3) Gusto: pulito, esente di sapori strani e odori particolari. Ogni tè ha le proprie caratteristiche da tenere in considerazione per fare osservazioni dettagliate
4) Foglie dopo l’infusione: devono essere resistenti e belle vivide

Una frase che identifica Zentè per concludere?

Crediamo che una buona giornata possa iniziare semplicemente con una tazza di tè!

Ringraziamo Cristina Hua per averci trasportato all’interno della sua Sala da tè e per aver condiviso la sua passione per questa bevanda.


Venite a scoprire i tè di qualità di Zentè su Sensaterra!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *