BouTEAque: entrando più a fondo nel mondo del tè

Nina Capecchi, fondatrice di BouTEAque, racconta il suo viaggio nel mondo del tè e come ha deciso di aprire questa attività offrendo qualità di tè selezionati. Entra nel dettaglio offrendo consigli per i consumatori, e spiegando la cerimonia cinese Gong Fu Cha.

Potrebbe dirci com'è nato bouTEAque?

Per molto tempo ho avuto una inclinazione per unire tè e food. Il tè è stato qualcosa che mi ha colto frequentando un posto mistico nel centro storico di Firenze: Mago Merlino Tea House, sala da tè orientale notturna (arazzi, tappeti bassi, tavolini). Il proprietario, Rocco Iacopini, è un pozzo di sapienza su questa bevanda, nonché un mattatore in stile etnico. Già da tempo portavo avanti un personale obiettivo di miglioramento in cucina, tanto che nel 2016 decisi di completare una formazione professionale come aiuto cuoco. Venutomi in mente il nome BouTEAque, seppur pretenzioso per il mio personale modo di essere, ben rendeva l’idea di poter offrire qualità di tè selezionate e novità gastronomiche quali fiori alimentari e altri prodotti ricercati.

Avrebbe qualche consiglio per il consumatore riguardo l'approccio al tè?

Direi che il consumatore attuale è più pronto negli ultimi anni ad avvicinarsi al tè in foglie, e dotarsi di un infusore durevole per prepararlo a casa o al lavoro. È molto importante scaldare l’acqua (possibilmente minerale) senza raggiungere i 100°C con un bollitore o in un pentolino. Successivamente, mettere le foglie nel filtro, versare l’acqua dall’alto, e rimuovere il filtro dopo i pochi minuti consigliati. Questi cambiano a seconda del tè che si consuma: 2-3 min per tè verde o oolong poco ossidati, 3-4 min per tè neri-oolong più ossidati e il tè bianco anche per 5-8 minuti. Per i più reticenti o impossibilitati, sono sempre consigliate le bustine monouso non trattate da riempire. Basta prepararne a casa una decina, tenerle in un sacchetto alimentare ricavando del tè in bustina, che certamente rilascia molto meno sapore di carta rispetto ai confezionati più comuni in commercio. Il passo successivo sarebbe far ancora maggiore formazione e rendere consapevoli i clienti cercando di abituarli ad osservare le foglie al momento dell’acquisto, di modo da saper scegliere sempre meglio. Con il Covid19 è difficile far rinunciare le persone a farlo anche annusando, ma si può ovviare regalando un piccolo omaggio. È importante far fare esperienza.

In che modo è possibile valutare la qualità del prodotto secondo l'aspetto delle foglie?

La forma netta e il colore vivido delle foglie rimangono sempre più impressi nell’immaginario del consumatore che sta diventando consapevole. Se si abitua a quella immagine, cercherà sempre un certo tipo di qualità e si accorgerà via via nel tempo se il grado di un prodotto, seppur suscettibile di variabilità in quanto prodotto agricolo, è accettabile. Inoltre, diventerà attento anche alla modalità di conservazione del prodotto stesso anche presso il negozio di rifornimento abituale.

QUali sono alcuni termini da conoscere nel mondo del tè?

茶 = Cha| tù/ti, tè ovvero erba amara Hong cha = tè rosso (infuso di colore rosso ambrato) ovvero il tè nero Lù cha = tè verde; Huang = giallo; Bai = bianco; oolong|wulong = drago nero (descrittivo della foglia dopo la lavorazione, ossidazione parziale); Puerh = tè fermentato del sud dello Yunnan (clima tropicale) ovvero Heicha, tè scuro, infuso opaco Puerh Sheng = fermentazione naturale; Puerh Shou = fermentazione accelerata

Perchè secondo lei bisognerebbe incentivare l'uso di tè sfuso ed affini?

E da qui abbandoniamo la tecnica e la razionalità per affidarci al piacere soprattutto interiore del tè. Il tè non è un antagonista del caffè o una moda, io lo considero un mood, una sensazione, una filosofia… #tealosophy. Con questo intendo prendersi un momento per staccare dal ritmo serrato della vita occidentale per riconnettersi a sè stessi. Ogni persona può decidere a suo modo come realizzare questo momento di rilassamento. Che sia la colazione o il pomeriggio, piuttosto che l’arco della mattinata o per pasteggiare, è permettersi una sensazione di benessere anche in un certo senso spirituale. A maggior ragione se il tè nero mi aiuta ad alzare la pressione, è ideale per chi soffre di pressione bassa al mattino. Invece, per ottenere l’effetto contrario, il tè verde abbassa la pressione e favorisce gli effetti drenanti. Gli oolong più ossidati nelle loro varietà e i più semplici cinesi come anche il Kukicha, e l’Houjicha giapponesi sono ottimi tè per idratarsi ai pasti, soprattutto nel momento in cui ci sono diete o regimi alimentari particolari. In generale le bevande calde favoriscono la digestione e l’idratazione. È importante però non superare le 3 tazze di tè al giorno (450-600ml, calcolando 2-3 grammi di tè per tazza da 150-200ml).

Gong Fu Cha

E tutto questo senza neanche introdurre la cerimonia cinese del tè Gong Fu Cha, il cui significato è “fare con maestria”. Qui si fa riferimento ad un metodo ad infusioni plurime svolto su un vassoio drenate. Durante, si assaggiano le sfumature in rapida successione di infusioni brevissime (circa 15 secondi) di foglie del tè con acqua molto calda. Il procedimento viene interrotto ogni volta travasando da una Gaiwan (tazza con coperchio), ad un Chahai, mini decanter dedicato, spesso dotato di un filtro ulteriore e mini coppini per la degustazione. Nelle versioni più raffinate, prima si versa tutto in coppini molto alti, sui quali si appoggiano i coppini da degustazione, che vengono poi capovolti per permettere di annusare il coppino alto prima di sorseggiare.

Una frase che identifica BouTEAque?

"BouTEAque è un luogo aperto alle sperimentazioni da quelle domestiche di ogni genere, a quelle gastronomiche di livello, passando da pasticceria e beverage senza tralasciare il gelato, e per scoprire un nuovo approccio al tè."

Per saperne di più sul negozio BouTEAque, si può visitare il sito: http://www.bouteaque.it

Ringraziamo Nina Capecchi per averci guidato nel mondo del tè!

4 commenti su “BouTEAque: entrando più a fondo nel mondo del tè”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *