La Stanza del Tè: Un viaggio nelle proprietà di queste bevande

Francesca Bettiol, titolare de La Stanza del Tè, racconta al consumatore la storia del suo Tea shop, e le proprietà nutrizionali e benefiche che si trovano all’interno dei suoi prodotti.

Cosa l'ha portata ad aprire La Stanza del Tè?

Fin da giovane avevo una grande passione per il tè, ma purtroppo si trovavano in commercio solo quelli in bustina. A vent’anni ho vissuto un periodo a Londra e ho scoperto i tea shops, con i loro vasi di tè e i loro profumi avvolgenti. Dopo dieci anni e un lavoro come impiegata commerciale che non mi soddisfaceva, ho deciso di aprirne io uno uguale. Era il 2003.

Quali sono le diverse tipologie di tè che offrite da La Stanza del Tè?

Abbiamo circa 150 tipi tra tè (verdi, bianchi, neri e oolong), infusi, e tisane da tutto il mondo. I tè possono essere aromatizzati oppure in purezza, provenienti da vari paesi come Cina, India, Giappone, Taiwan, Ceylon, Africa, Vietnam.

Qual è la differenza tra tè e tisane?

Il tè si ottiene da un’unica pianta, la Camelia Sinensis e contiene alcaloidi, quindi teina. Le tisane invece si ottengono da piante officinali che possono avere proprietà specifiche: rilassanti, digestive, detossinanti, etc. ma non contengono teina. Stessa caratteristica ce l’hanno gli infusi composti o meno, da karkadè e pezzi di frutta e l’infuso sudafricano Rooibos, ricchissimo di vitamina C e sali minerali.

Queste bevande hanno delle proprietà nutrizionali benefeiche per i clienti?

Le proprietà del tè sono molteplici e si ritrovano soprattutto nei tè verdi e in quelli bianchi, ricchi di antiossidanti, depurativi per l’apparato digerente e stimolanti per il metabolismo. L’assunzione di almeno 500 ml (due tazze circa) al giorno tutti i giorni aiuta anche a prevenire alcune malattie.

Differenza tra teina e caffeina: una specificazione importante va fatta per la differenza tra teina e caffeina. Una tazzina di caffè ha un quantitativo di caffeina pari a tre tazze di tè. Inoltre, il funzionamento di questa sostanza nel tè è bilanciato dalla teanina, che ha invece un effetto calmante per il sistema nervoso. Per questa ragione bere tè in foglia aiuta a mantenere la concentrazione durante la giornata senza agitare come il caffè.

Come si distingue un buon tè?

L’aspetto visivo è importante: le foglie devono avere un colore vivo ed essere intere, integre e senza impurità. Il profumo deve essere fresco e intenso. Il sapore deve rispecchiare il tipo di tè che abbiamo in tazza, in generale deve essere avvolgente e non svanire subito al primo sorso.

Per saperne di più su La Stanza del Tè, si può visitare il sito: https://www.lastanzadelte.it/

Ringraziamo di cuore Francesca Bettiol per aver raccontato la storia del suo Tea Shop, e per aver chiarito alcuni aspetti essenziali riguardo a questi prodotti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *