TAZZE PAZZE: Per scoprire insieme cos’è una Caffetteria Gourmet

Andrea Cremone, fondatore di TAZZE PAZZE, spiega in cosa consiste una Caffetteria Gourmet, e come il caffè diventa protagonista all’interno del locale.

Cosa vi ha portato nel 2009 ad aprire TAZZE PAZZE?

Molto semplicemente, abbiamo deciso di aprire il bar per cambiare professione, avere un’attività nostra e quindi metterci in proprio. Venivamo già dal mondo dell’hospitality, e decidiamo quindi di aprire un semplice bar. In realtà, io arrivo circa tre anni dopo. Ad aprire l’attività furono mio fratello Matteo e mia mamma. Dopo un anno di lavoro tradizionale, scopriamo che il mondo del caffè è molto più vasto e complesso di quanto sembri. Veniamo a conoscenza quindi di corsi di formazione, e decidiamo di migliorare il nostro prodotto appoggiandoci ad una torrefazione ligure. Volevamo servire caffè di qualità maggiore, e per questo abbiamo deciso, all’inizio, di collaborare con loro. Con il passare del tempo, continuiamo il nostro viaggio alla scoperta di un mondo ricco di sfaccettature, e al contempo molto sconosciuto. Questo prodotto diventa per noi essenziale, e la passione per il mondo del caffè continua a crescere, facendoci approfondire i nostri studi. L’obbiettivo finale era quello di portare continui miglioramenti all’attività così da offrire al cliente un’esperienza più completa all’interno della nostra caffetteria, per differenziarci da un semplice bar.

Come ha fatto TAZZE PAZZE a transitare da un semplice bar, ad una caffetteria gourmet?

Con il passare del tempo, grazie alla passione che cresceva per questo mondo, abbiamo deciso di dedicarci sempre di più alla formazione, studiando e partecipando a diverse master class, per poi in un futuro occuparci anche noi di consulenza. Innamorandoci del prodotto, decidiamo di volerlo rispettare al 100%, e per controllare l’intera filiera decidiamo di non dipendere da torrefazioni, e tostare direttamente il nostro prodotto. Per questo iniziamo ad acquistare caffè crudo, da produttori o cooperative, così da poter tostare il nostro caffè. Non avendo una tostatrice di proprietà, andiamo personalmente in altre torrefazioni che ci “prestano” le macchine per tostare i caffè.

Cosa si intende con Caffetteria Gourmet?

Secondo me la nostra attività rappresenta una vera e propria caffetteria; è un esercizio di somministrazione dove il caffè è protagonista, e oltre alla vendita di altri prodotti classici, c’è una particolare attenzione al caffè. Per esempio, all’interno delle nostre caffetterie, il cliente ha la scelta tra due o tre miscele. Inoltre, tutti gli operatori sono pronti e preparati per spiegare e presentare il prodotto di caffè che il cliente va a degustare. Inoltre, la materia prima che viene utilizzata è qualitativamente superiore; la cura in piantagione, l’alta qualità, il gusto fuori dal comune ecc.
Nella caffetteria serviamo espresso, ma non solo. Amiamo anche dare diverse opzioni alla clientela, offrendo caffè filtrato, americano o anche caffè alla turca, accontentando così diversi palati.

Avete una clientela fissa?

Posso dire che abbiamo sia uno, che l’altro. Nel 2016 abbiamo aperto un secondo punto vendita, sempre a Genova, nel centro storico. Grazie a questo, la clientela divenne più ampia, includendo sia turisti che local. Il 50% dei nostri clienti potrei definirli come semplici avventori, mentre l’altra metà sono persone appassionate di caffè che decidono di farci visita proprio per godere di un prodotto di qualità superiore. Con il passare degli anni, siamo anche riusciti a guadagnare una fama nazionale e mondiale per la qualità dei nostri prodotti e del servizio. Ed è anche per questo che i nostri operatori sono pronti ad entrambi i tipi di consumatori.

In cosa consiste il progetto Umami Area?

Noi di Tazze Pazze, insieme ad altri 20 amici tutti attori nel mondo del caffè, abbiamo deciso di cooperare insieme per il progetto Umami Area Honduras. Abbiamo deciso di comprare e gestire una piantagione di caffè, investendo così in un prodotto sostenibile e tracciabile al 100%. Ogni anno organizziamo viaggi studio per vedere e toccare con mano la materia prima, e al contempo osservare come viene curata la piantagione durante l’anno. Inoltre, ci tengo a sottolineare, che facciamo di tutto per salvaguardare i contadini che lavorano la nostra terra, che molte volte vivono in condizioni di vita difficili. Per questo proponiamo sempre un prezzo etico. Il caffè verde coltivato in Honduras è uno dei 7 caffè monorigine che offriamo all’interno della nostra caffetteria.

Che significato ha il mondo delle bevande calde nella sua vita?

Oltre ad essere il mio lavoro, il caffè è la mia vita. Io mi occupo del mondo del caffè a 360°. Mi occupo di formazione e consulenza per baristi e aziende nel campo, trattando anche analisi sensoriale. Essendo un grande amante dell’hospitality, e in particolare l’ambito della caffetteria, anche i miei hobby girano introno a questo mondo. Quando sono a casa cerco sempre di sperimentare; gioco con le diverse temperature dell’acqua, controllo i sali minerali, esperimento con filtri particolari ecc. Potrei dire che quello che fa uno chef in cucina, sperimentando sapori, odori e presentazioni, io lo faccio con il caffè.

Per saperne di più sulla Caffetteria Gourmet TAZZE PAZZE, si può visitare il sito: https://www.tazzepazze.com/

Ringraziamo di cuore Andrea Cremone per il tempo dedicatoci per l’intervista. È stato un vero piacere parlare di questo mondo con Andrea, grazie al suo entusiasmo e passione che trasparivano dalle sue parole. A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *