Veggie Situation: Foodie plant-based e Creator digitali

Filippo Ronchi e Jurgita Rubikaite, fondatori di Veggie Situation, raccontano le basi della loro attività e quali sono i loro valori e obbiettivi. Inoltre, spiega il loro nuovo progetto “Wellness Mixology”, che vede come uno dei protagonisti il nostro nuovo partner Fervere!

Potrebbe brevemente raccontarci la storia di Veggie Situation?

Nato nel 2016 e da allora è in continua crescita, Veggie Situation è un progetto sviluppato da una coppia di “foodie” plant-based e creator digitali – Jurgita Rubikaite e Filippo Ronchi. I nostri contenuti ruotano attorno a uno sviluppo di ricette salutari a base vegetale con grande attenzione all’estetica, ai colori e allo stile di vita sano.

Quali sono i vostri valori e obiettivi?

Oltre ad essere esperti in social media marketing, siamo appassionati di musica classica e food photography, amante di dolci vegan e del mare. Dalla nostra unione nasce il progetto @veggiesituation, che racconta i momenti di vita quotidiana incentrati su il cibo, rigorosamente vegetale e salutare, ma con grande attenzione all’estetica, e allo stile di vita sano, che trova il suo canale ideale di dialogo sulle piattaforme social. “Abbiamo scelto la dieta vegetale integrale sette anni fa. Ed è stato illuminante! Ci si è aperto un mondo completamente nuovo che non conoscevamo, un mondo composto di verdura, frutta, legumi e altri prodotti che la natura ci offre. Ci piace molto viaggiare e andare a ricercare tutti i posti che fanno cucina vegetale, ed è proprio in queste situazioni che scopriamo sempre sapori nuovi. Cerchiamo sempre di creare delle ricette gustose, ma nello stesso tempo salutari e semplici. Non abbiamo ingredienti preferiti, ce ne sono troppi tra quelli offerti dalla natura! È per quello che riusciamo a creare tutti i giorni cose diverse!”

Quali sono i vostri maggiori “target” come aziende?

Oltre a promuovere lo stile di vita plant-based e condividerlo sui nostri canali social, collaboriamo con l’agenzia Funny Veg e con varie aziende del settore che sono in linea con la nostra filosofia, per promuovere i prodotti, inserendoli nei nostri contenuti digitali, oppure creando progetti personalizzati in base alle esigenze del cliente.

Potreste spiegarci meglio il progetto Wellness Mixology?

Siamo felicissimi di presentarvi Wellness Mixology. È un concetto del nuovo bere consapevole che nasce da un’esigenza ben precisa. Da quando abbiamo cambiato stile di vita (che è sempre in continuo cambiamento, non si smette mai di imparare ed aggiornarsi per migliorare il proprio stato di salute), ci è venuto naturale la diminuzione del consumo di alcol. Di certo non rifiutiamo un calice di buon vino di qualità o una birra artigianale fatta con ingredienti controllati e preferibilmente bio e vegan. Ma abbiamo cominciato a cercare dei modi alternativi di bere, più in linea con quello che siamo noi. E conosciamo tante persone che non bevono alcol, che spesso si trovano in difficoltà se devono uscire con gli amici a fare aperitivo, perché i locali non hanno delle alternative interessanti all’alcol. Spesso i cocktail analcolici che si possono trovare nei locali sono pieni di zuccheri, coloranti e chi segue uno stile di vita sano di certo non è entusiasta di consumare questo tipo di drink. Da questa esigenza e dalla nostra esperienza è nato Wellness Mixology, ovvero il modo di fare cocktail salutari, colorati e strutturati. Sono a base di estratti di frutta e verdura, bevande fermentate come kombucha, spezie ed erbe aromatiche, e sono completamente senza alcol.

Che aziende fanno parte del progetto?

Abbiamo deciso di concretizzare questo progetto coinvolgendo due aziende italiane da noi selezionate, una produttrice di kombucha, Fervere e l’altra di succhi estratti a freddo biologici, Depuravita. Da pochissimo sono stati messi sul mercato 2 tipi di Kombucha e 2 tipi di succhi, l’unione dei due prodotti vanno a formare i cocktail del progetto Wellness Mixology. Seguiteci per essere sempre aggiornati sulle novità e l’evoluzione del progetto!

Una frase che identifica Veggie Situation per concludere?

“Cucinare, mangiare e condividere il cibo 100% vegetale è per noi l’espressione di consapevolezza e responsabilità verso noi stessi, verso gli altri ed il nostro pianeta. ”

Ringraziamo di cuore Jurgita e Filippo per averci dedicato del tempo e per aver spiegato la storia della loro attività innovativa.

Per scoprire di più su Veggie Sitatuion, si può visitare la loro pagina. Se invece si desidera scoprire i prodotti di Fervere o molti altri, si può visitare Sensaterra!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *