Protea Academy: La cultura del tè in Italia

Gabriella Lombardi, presidente di Protea Academy, racconta lo scopo dell’organizzazione e come in Italia oggi la cultura del tè sta crescendo ogni giorno sempre di più.

Com'è nata Protea Academy e con quale scopo?

Protea è nata nel 2015 con lo scopo di promuovere la cultura del tè in Italia e la formazione professionale. Affiliata ad AICS (Associazione Italiana Cultura Sport) e full member dell’International Tea Committee (ITC), l’associazione si occupa di organizzare i corsi professionali TAC TEA SOMMELIER® in partnership con Tea and Herbal Association of Canada (TAC). Protea è infatti partner esclusivo in Italia, e primo in Europa, di TAC, autorità di riferimento e portavoce del mondo del tè in Canada.

Oltre alla Tea Masters Cup, organizza moltissime attività didattiche, workshop, masterclass e eventi internazionali come lo European Tea Show, la cui prima edizione sì è tenuta a Torino nel Novembre 2019.
Speriamo dopo l’emergenza Covid di poter riprendere anche tutte queste attività.

Secondo lei, il tè è abbastanza "conosciuto" in Italia? Qual è l'aspetto più importante che è assente nella cultura Italiana riguardo al tè?

Il tè in Italia è un fenomeno in crescita che sta coinvolgendo sempre più appassionati, in particolare giovani donne interessate a questa bevanda millenaria che si presta a diverse chiavi di lettura e coinvolge tradizione, cultura, benessere, sostenibilità, gusto, lifestyle, innovazione e, soprattutto, potenzialità di business. Quello che ancora manca è, da un lato, la formazione di professionisti e, dall’altro, di corrette informazioni sulla preparazione, la provenienza e i vantaggi del tè per la salute.

Ha partecipato ai viaggi culturali di Protea Academy?

Sì, oltre ad essere noi promotori di viaggi di formazione nei paesi di produzione, siamo anche stati ospiti di eventi internazionali e tour a tema in Cina, Giappone, India, Turchia, Corea, Vietnam… solo per citarne alcuni. Difficile dire quale sia stata l’esperienza più significativa, perché lo sono tutte e ognuna unica per le sue peculiarità.

In cosa consiste la Tea MAsters Cup International?

La Tea Masters Cup è una competizione internazionale che vede competere tutti gli appassionati di tè. Nel 2013, comincia in Russia l’idea di riconoscere e incoraggiare i più grandi esperti di tè. Gli obbiettivi principali erano quelli di diffondere la cultura del tè, incoraggiare lo scambio di conoscenze, e sviluppare dei potenziali talenti nel settore.

In pochissimo tempo, la Tea Master Cup, è riuscita a creare intorno a sé un grandissimo network, a cui hanno aderito più di 20 paesi. Per l’Italia, Protea è il coordinatore ufficiale, e ogni anno seleziona il partecipante che diventa campione nazionale, rappresentando il nostro paese alla finale mondiale.

Una frase che identifica Protea Academy per concludere?

Il mondo del tè è una scoperta continua, un equilibro tra tradizione e innovazione. Allo stesso modo noi di Protea ci siamo posti come mission la creazione di una comunità aperta, viva e stimolante per costruire una nuova generazione di tea lovers consapevoli e di professionisti in grado di affrontare le nuove sfide del mercato del tè.

Per saperne di più su Protea Academy, si può visitare il sito: https://www.proteaacademy.org/

Ringraziamo Gabriella Lombardi per l’intervista e per averci spiegato le competizioni sul tè in Italia!

1 commento su “Protea Academy: La cultura del tè in Italia”

  1. Avatar

    Sono felicissima Gabriella che ti abbiano intervistata e speriamo di rivederci ad un altro vostro bellissimo evento come quello sul tè che avevate organizzato alla fiera Gourmet di Torino a novembre 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *